Medicina Estetica

Sarebbe riduttivo ed inesatto intendere la Medicina Estetica come la disciplina medica che si occupa unicamente di risolvere eventuali inestetismi. La risoluzione degli inestetismi è solo la parte terminale del più ampio obiettivo che la Medicina Estetica si propone: promuovere e stimolare la costruzione o la ricostruzione di una armonia e di un equilibrio individuale attraverso un programma di medicina educativa, sociale, preventiva, correttiva, curativa e riabilitativa. Di fondamentale importanza l’aspetto preventivo della Medicina Estetica che si prefigge di insegnare come “conoscere” ed “accettare” il nostro corpo per proteggerlo e gestirlo secondo le corrette regole di igiene di vita spaziando dall’alimentazione alla psicologia, dagli aspetti comportamentali alla cosmetologia. Una concezione a tutto campo in favore della qualità della vita che interpreta al meglio quanto l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha stigmatizzato: “la salute deve essere considerata non come assenza di malattia ma come benessere psicofisico”.
La Medicina Estetica tende quindi ad un individuo sano, armonico, che viva compiutamente la propria età e sappia riconoscersi ed accettarsi, che lavori con impegno per migliorarsi e riesca a stimarsi ed amarsi di più.
E quindi si rivolge ai pazienti sofferenti per un inestetismo male accettato tale da alterare il benessere psicofisico, e si prefigge di correggere l’inestetismo per ripristinare l’equilibrio psichico alterato.

Dott. Savino Cefola