L’Igienista dentale.

  • 0

L’Igienista dentale.

La Figura dell’Igienista Dentale in Italia nasce nel 1976 con un corso di due anni sovvenzionato dalla Regione Molise, corso che non riesce a ottenere alcun riconoscimento giuridico. Nel 1978 l’Università di Bari istituisce la prima Scuola Diretta a Fini Speciali per Igienista Dentale, che dà l’avvio alla ricerca del riconoscimento della professione da parte delle Istituzioni nazionali. Nel 1988 viene istituita ad Ancona la I° Scuola Regionale per Igienisti Dentali. Nel 1989 anche l’Università di Bologna istituisce la Scuola Diretta a Fini Speciali per Igienista Dentale.
Sinteticamente potremmo dire che l’Igienista Dentale, è l’operatore sanitario che, in possesso del titolo di studio abilitante alla professione (Corso di Laurea in Igiene Dentale), si occupa della prevenzione delle affezioni oro-dentali su indicazione degli odontoiatri o dei medici chirurghi abilitati alla professione di odontoiatria (D.M. 137, del 15 marzo 1999). Collabora con il dentista/odontoiatra alla compilazione della cartella clinica odontostomatologica e provvede alla raccolta dei dati tecnico-statistici. L’igienista provvede all’ablazione del tartaro ed alla levigatura delle radici nonché all’applicazione topica dei vari mezzi profilattici (es. fluoro e sigillanti). Provvede all’istruzione sulle varie metodiche di igiene orale e sull’uso dei mezzi diagnostici idonei ad evidenziare la placca batterica e la patina dentale motivando l’esigenza dei controlli clinici periodici. Indica le norme di una alimentazione razionale ai fini della tutela della salute dentale. Con il Decreto Ministeriale del 24 luglio 1996 sono istituiti i Corsi di Diploma Universitario (CDU) dell’area sanitaria, triennali, che sostituiscono le Scuole Dirette a Fini Speciali. Fra questi, il CDU per Igienista Dentale.
In un incontro avvenuto a Bologna il 19 giugno del 1999, l’Italia e altri ventotto Paesi europei, con riferimento al Decreto Legislativo 27 gennaio 1992 n. 115, adottano un sistema comune di formazione universitaria, che permette il riconoscimento internazionale dei titoli e scambi culturali e professionali fra i diversi Paesi partecipanti. La nuova organizzazione si fonda su due cicli principali, rispettivamente di primo e di secondo livello, che possono essere seguiti in sequenza: laurea di primo livello triennale e laurea di specializzazione biennale. Oltre a queste, esistono Lauree specialistiche a ciclo unico, come la Laurea in Medicina e Chirurgia e la Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria.
Con il Decreto interministeriale 2 aprile 2001 (G.U. del 5 giugno 2001, S.O. n. 136) sono determinate le classi delle lauree universitarie delle professioni sanitarie: la Laurea in Igienista Dentale appartiene alla classe 3, classe delle lauree in professioni sanitarie tecniche.
Quindi in conclusione per poter esercitare la professione di Igienista Dentale è necessario il conseguimento, presso una delle Facoltà di Medicina e Chirurgia presenti in Italia, dell’apposita laurea triennale. La laurea si consegue dopo il superamento di una prova finale avente anche valore di esame di Stato abilitante all’esercizio della professione. Non è richiesta l’iscrizione ad alcun albo o ordine professionale (D.M. 15 marzo 1999, n.137).
Con il Decreto interministeriale del 3 novembre 1999 n. 509 (G.U. n. 2 del 4 gennaio 2000) è prevista la trasformazione dei Diplomi universitari triennali dell’area sanitaria in Lauree di primo livello.
A seguito di questa trasformazione i diplomati dei CDU possono accedere alla laurea di specializzazione.

tratto da www.aiditalia.it e da www.salute.gov.it

Commenti su Facebook