Fertilità: maggiori possibilità di concepire con denti sani.

  • 0

Fertilità: maggiori possibilità di concepire con denti sani.

Le donne che desiderano avere figli devono tenere sotto controllo la propria bocca: i problemi gengivali e dei denti possono minarne la fertilità. E’ questo il risultato di uno studio recentemente pubblicato sulla rivista di settore Obstetrics and Gynecology e presentato a Stoccolma in occasione del meeting annuale della Società europea della riproduzione umana e embriologia (ESHRE).
Le donne che hanno mostrato di avere problemi gengivali sono le stesse che hanno riscontrato più problemi a rimanere incinte. Lo hanno notato gli scienziati dell’Università del Western Australia, analizzando la pianificazione e le gravidanze di 3.146 donne incinte. Di loro il 26% presentava dei problemi gengivali. Alla fine dello studio i ricercatori hanno rilevato che le infezioni a carico delle gengive arrivano ad allungare di almeno due mesi l’attesa per una gravidanza e che una igiene orale scarsa rappresenta un fattore di abbattimento della fertilità al pari dell’obesità.
Nello specifico è stato infatti rilevato che l’attesa per il concepimento per le donne affette da parodontite è stato di oltre sette mesi contro i 5 delle donne senza nessun problema. I maggiori ritardi nel rimanere incinte sono state riscontrate tra le donne con più di 35 anni, tra le fumatrici e quelle furi forma, ma tra di loro, quelle che hanno impiegato più di un anno prima del concepimento erano quelle che presentavano malattie gengivali.
Come spiega Rogert Hart, coordinatore dello studio in questione: Tutte le donne in procinto di pianificare una gravidanza dovrebbero essere incoraggiate a fare anche una visita dentistica per curare eventuali malattie gengivali prima di tentare di concepire. Più di un quarto delle donne incinte soffre di malattie gengivali e ci sono prove che queste siano collegate anche con aborto spontaneo o altri problemi come nati morti e nascite premature.
Il problema non riguarderebbe però solo le donne, ma anche la parte maschile della coppia, la cui qualità degli spermatozoi potrebbe essere intaccata dalle sostanze infiammatorie rilasciate dalle gengive infette.

Tratto da: The University of Western Australia; Medicinalive

Commenti su Facebook